Schegge del Sapere

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Configurazione: come ottenere il massimo da Avira

Attualità > Informatica > Antivirus: Avira AntiVir Personal Free

Configurazione
Come ottenere il massimo della protezione dal software


A questo punto Avira offrirà già una protezione elevatissima, che potremo ancora aumentare, se cercheremo il massimo possibile della protezione, semplicemente agendo su specifici settaggi ed impostazioni personalizzate.
È quel plus di sicurezza in più che chi fa un uso intenso del Web, magari anche con programmi di file sharing, essendo consapevole che il Web stesso è un ambiente informaticamente pericoloso, potrà avere a proprio vantaggio.
Clicchiamo sull'icona di Avira con l'ombrellino, quella nel desktop o quella nella barra o da start.
Apparirà la schermata seguente, nella quale cliccheremo Configurazione.

Apparirà questa schermata, e per prima cosa spuntiamo in alto a sinistra ove indicato con la freccia, la Modalità esperto.

Apparirà una lista di servizi, che espanderemo tutti cliccando semplicemente su tutti i "+" che vediamo nella sezione di sinistra, come da prossima immagine.
Le finestre che non saranno ne citate ne spiegate, tipo Eccezioni, Report e così via, è perché non saranno sensibili di specifici settaggi, in quanto da lasciarsi esattamente come sono di default.

Da Sistema di scansione aggiungeremo le spunte come indicato, come da immagine di seguito.

Si ricorda nuovamente:


QUANTO SEGNALATO E SUGGERITO E' FATTO ALL'INSEGNA DELLA BUONA FEDE E SENZA FINI DI LUCRO, E TALI SUGGERIMENTI VENGONO POSTI A CONOSCENZA DELLA COLLETTIVITA' ESCLUSIVAMENTE NELLA STESSA FORMULA CON CUI SONO STATI ACQUISITI, OVVERO AD ASSOLUTO E COMPLETO RISCHIO E PERICOLO DI CHI DECIDERA' LIBERAMENTE DI METTERLI IN ATTO.
MALFUNZIONAMENTI, PERDITE DI DATI, GUASTI ANCHE GRAVI OD IRRISOLVIBILI AL PC O QUANTO ALTRO PATITO IN SEGUITO A QUANTO INDICATO, SIA PER ERRORI DI MANOVRA DEGLI UTENTI CHE PER ERRORI DI STESURA DEL PRESENTE ARTICOLO NON SARANNO MOTIVAZIONI DI RICHIESTA DANNI MATERIALI E/O MORALI DA PARTE DI CHICCHESSIA.
SE QUANTO SUGGERITO SARA' POSTO IN ATTO, LO SI FARA' A PROPRIO PIENO ED ESCLUSIVO RISCHIO, E QUINDI CONSAPEVOLE DI CIO', CHI NON CONDIVIDE QUANTO SOPRA PRECISATO SI ASTENGA RIGOROSAMENTE DA METTERE IN ATTO LE ISTRUZIONI DI SEGUITO RIPORTATE.

Passiamo ora alla prossima sezione come da immagini successive, ovvero Azione per i rilevamenti.
Dalla screen di sinistra vediamo come è il settaggio di default, mentre dalla screen di destra come si suggerisce di fare, anche se con dei possibili rischi.
Ciò che si suggerisce in sostanza è che il software ripari o cancelli automaticamente ciò che trova di pericoloso, ma facendone comunque una copia in quarantena.
È una funzione importante, perché se il software dovesse agire contro un file legittimo come se fosse malevolo, una volta cancellato saremmo in difficoltà con uno o più applicativi, se non con il funzionamento complessivo del PC stesso.
L'esperienza insegna che files improvvidamente cancellati, non necessariamente con Avira, bensì con qualsiasi software antivirus, possono compromettere in modo importante il funzionamento del PC.
Fino a doverne richiedere la formattazione e la reinstallazione dell'intero Sistema Operativo, patendo anche possibili ed importanti perdite di dati.
La quarantena permetterà di selezionare uno o più files magari importanti per il funzionamento vitale del PC e di poterli ripristinare nella esatta posizione iniziale per un perfetto funzionamento, ed il tutto con un semplice clic.
L'alternativa è di decidere personalmente, se ci si ritiene sufficientemente competenti, cosa fare di files eventualmente posti in evidenza dall'antivirus e segnalati come malevoli.
È importante da comprendersi, ed è da decidere se avvalersi di questa funzione o farne a meno.
In ogni caso a proprio rischio e pericolo, nonché vantaggio.
Comunque sia, sarà sempre consigliabile fare una copia in quarantena dei files segnalati, piuttosto che precipitarsi a cancellare.
Inoltre è politica corretta guardare nella schermata relativa ai files quarantinati prima di spegnere il PC, perché ad un successivo riavvio alcuni files legittimi mancanti, magari erroneamente quarantinati perché ritenuti malevoli, potrebbero impedirne il riavvio, e richiedere la formattazione o l'applicazione di manovre complesse.
In caso di dubbi si suggerisce di lasciare invariato il settaggio di default, quello raffigurato nella screen di sinistra.

Default

Suggerito

Nella sezione Archivi, relativa alle prossime immagini, vediamo la screen con il settaggio di default a sinistra, mentre dalla screen di destra come si suggerisce di fare.
Una volta selezionata la casella denominata Tutti i tipi di archivio, nella parte di destra indicata dalla freccia troveremo selezionate tutte le caselle.

Default

Suggerito

Nella prossima screen vedremo come si dovrà presentare l'euristica AHeAD a seguito della scelta già fatta in fase di installazione.

Nelle prossime screen, relative alla sezione Guard, vediamo la screen con il settaggio di default a sinistra, mentre dalla screen di destra come si suggerisce di fare, selezionando come indicato nelle frecce.

Default

Suggerito

Nella prossima screen vedremo nuovamente come si dovrà presentare l'euristica AHeAD a seguito della scelta già fatta in fase di installazione.

Nelle prossime screen, della sezione Generale, vediamo la screen con il settaggio di default a sinistra, mentre dalla screen di destra come si suggerisce di fare, selezionando come indicato nelle frecce.
Una volta selezionata la casella denominata Attiva tutti, nella parte di destra indicata dalla freccia troveremo selezionate tutte le caselle.

Default

Suggerito

Nelle due prossime screen, della sezione Sicurezza, vediamo la screen con il settaggio di default a sinistra, mentre dalla screen di destra come si suggerisce di fare, selezionando come indicato nelle frecce.
Questo settaggio consentirà di essere avvisati dal software se è necessario aggiornarlo con un termine più breve rispetto a quanto di default.

Default

Suggerito

Nella prossima finestra, della sezione Aggiornamento, lasciamo spuntata la prima casella, come da riquadro evidenziato e freccia.

La prossima è in sostanza la segnalazione più importante da prendere in considerazione dopo aver speso il nostro tempo per le varie configurazioni.
Infatti, se non cliccheremo su Applica, tutte le modifiche non saranno applicate in forma definitiva.
Chi lo desidera, potrà anche cliccare Applica dopo ogni singola configurazione di sezione, piuttosto che una sola volta alla fine.

Home Page | Attualità | Aziende: prodotti e/o servizi | Storia | Filatelia | Luoghi indimenticabili | Il cane da trifola: ovvero compro & vendo & scambio | In preparazione | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu