Schegge del Sapere

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Autori

Attualità > Film & TV > A come Andromeda

Ci pensò Fred Hoyle, prolifico scrittore di successo, con l'aiuto dello sceneggiatore-produttore John Elliot.
Fred Hoyle è altresì noto nel mondo scientifico come astronomo professionista, e fervente sostenitore della teoria detta "
panspermia", ovvero che la vita sia nata da "semi" interstellari sparsi nell'intero universo, come i semi sono trasportati dal vento sulla Terra, e che questi siano pronti a germogliare in una nuova forma di vita qualora sussistano le giuste condizioni nel pianeta che li riceverà.
È una teoria assai controversa, tuttavia dal radiotelescopio delle
Alpi di Grenoble in Francia ebbe una conferma delle sue tesi, in quanto furono scoperti degli zuccheri di origine organica nel pulviscolo stellare.
È inoltre contrario alla teoria più accreditata e largamente diffusa, detta del "
Big Bang".
Il loro romanzo, tratto dalla sceneggiatura stesa per conto della
BBC, diede vita ad uno sceneggiato, o fiction come è di moda definire oggi, composto da 7 puntate in bianco e nero che furono mandate in onda in Inghilterra nel 1961, con protagonista una giovane ed allora ancor poco nota Julie Christie.
In Italia non giunse mai nulla di tale sceneggiato, che fu riproposto ex novo per volere della
RAI e per mano del bravo regista Vittorio Cottafavi, con adattamento per la televisione italiana da parte di Inisero Cremaschi, bravo scrittore italiano di fantascienza.

Home Page | Attualità | Aziende: prodotti e/o servizi | Storia | Filatelia | Luoghi indimenticabili | Il cane da trifola: ovvero compro & vendo & scambio | In preparazione | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu