Schegge del Sapere

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Il loro sacrificio

Storia > II Guerra Mondiale > Le streghe della notte

Ogni aviatrice compiva più e più missioni a notte, anche superiore alle quindici.
Erano consapevoli della loro condizione di donne e di una certa vulnerabilità, e ciò più che una limitazione, costituiva un modo estremo di compiere il proprio dovere.
Volavano prive di paracadute.
Combattevano realmente fino all'ultimo sangue e,
se sopravvissute ad un abbattimento, si suicidavano con la pistola di ordinanza.
Si distinsero per coraggio e per ferocia, ma furono anche donne che misero in luce il loro lato umano, e femminile, di una commovente sensibilità.
In una missione notturna, nell'Ottobre del 1942, abbatterono ben 6 bombardieri leggeri tedeschi
Junkers Ju.87 Stuka.

Fonte due foto: Bundesarchiv - German Federal Archive tramite Wiki - Junkers Ju.87 Stuka

Home Page | Attualità | Aziende: prodotti e/o servizi | Storia | Filatelia | Luoghi indimenticabili | Il cane da trifola: ovvero compro & vendo & scambio | In preparazione | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu