Schegge del Sapere

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


La sua morte

Storia > Guerre Napoleoniche > La battaglia di Trafalgar: Horatio Nelson

Credere sia stato un ufficiale francese, o più probabilmente uno dei numerosi fucilieri a bordo di ogni nave, non cambia la realtà dei fatti.
Ferito a morte da una pallottola che gli spezzò in due la colonna vertebrale, Nelson venne condotto sottocoperta in stato di incoscienza.
Si risvegliò solo più di due ore dopo, e saputo di aver vinto la battaglia dalle parole del Capitano Hardy, pronunciò la frase: "ho compiuto il mio dovere, ringrazio Dio per questo".
Dopodiché si spense di lì a qualche minuto.
Le perdite britanniche furono di circa 400 morti e meno di 1.500 feriti, e nessuna nave.
La coalizione franco spagnola patì oltre 7.000 caduti ed altrettanti feriti, e perse 23 delle 33 navi che aveva all'inizio dello scontro.
Nelson pagò a caro prezzo, quello della propria vita, l'attuazione di quella strategia vincente.
L'Ammiragliato britannico in seguito alla battaglia di Trafalgar sconsigliò ai propri bastimenti di ripetere in condizioni analoghe le manovre di Nelson, in quanto riteneva che nessun ufficiale fosse in grado di poterle portare a compimento con successo.

Fonte dell'immagine di Nelson sulla Victory colpito a morte: solarnavigator.net

Fonte della foto della statua di Nelson a Trafalgar Square: inetours.com

Home Page | Attualità | Aziende: prodotti e/o servizi | Storia | Filatelia | Luoghi indimenticabili | Il cane da trifola: ovvero compro & vendo & scambio | In preparazione | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu