Schegge del Sapere

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


L'epilogo

Storia > II Guerra Mondiale > Personaggi: Alan Mathison Turing, l'uomo che aiutò a sconfiggere il nazismo

La tesi più accreditata in merito al decesso fu suicidio a seguito di squilibri mentali, come riportato all'epoca dai rapporti della Polizia Giudiziaria e dai coroner.
Turing morì avvelenato da del cianuro di potassio, veleno che si ritiene ingerì mordendo una mela da lui avvelenata.
Turing era un eccentrico, e la leggenda vuole che abbia inscenato questo atto finale e drammatico della propria vita in onore ad una fiaba dei Fratelli Grimm: Biancaneve.
Fiaba da lui amata sin da bambino.
È probabile che sia davvero la triste verità, nonostante le dichiarazioni dell'anziana madre, che sostenevano che il figlio con le mani sporche da pericolosi composti di qualche esperimento chimico che era solito effettuare, erroneamente ed improvvidamente ingerì.
Altre voci, assai poco accreditate in verità, sostennero che fu vittima di un omicidio di stato per mano dei servizi segreti britannici atto a preservare il segreto dei risultati del Bletchely Park.
Segreti, per altro, che diventarono poi di dominio pubblico di lì a pochi anni, tanto da rendere effettivamente incredibile che siano stati la causa della sua morte.
Se non fossero stati segreti, i risultati di Turing lo avrebbero portato alla ribalta ed alla notorietà, quanto probabilmente sufficiente per non farlo cadere in depressione, e forse anche per anticipare di quel poco necessario i tempi in Inghilterra per cambiare, anche a suo favore, una legge insensata.
Invece Turing non ottenne pubblica giustizia se non fino ad oltre mezzo secolo dalla sua tragica morte.
Quando il primo Ministro del governo inglese, Gordon Brown, presentò una sorta di scuse ufficiali da parte dell'Inghilterra per il trattamento fortemente persecutorio di cui fu vittima Turing.
Era il Settembre del 2009.
Era giunto il momento che fosse ufficializzato quanto ormai saputo dagli anni 70.
Che l'opera di un gruppo di uomini contribuì alla sconfitta del nazismo.

Alan Turing, fonte foto: wordpress.com

Alan Turing, fonte foto: wordpress.com

Home Page | Attualità | Aziende: prodotti e/o servizi | Storia | Filatelia | Luoghi indimenticabili | Il cane da trifola: ovvero compro & vendo & scambio | In preparazione | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu